Slide-storia.jpg

La nostra storia

Mirial nasce nel cuore del distretto calzaturiero fermano. Tutto ha origine nei primi anni ‘50 quando Gino Marozzi, gia’ a sua volta figlio di calzolai, apre la sua bottega a Casette d’Ete.

 

La sua peculiarita’ stava nel realizzare pantofole di lusso utilizzando una lavorazione particolare denominata «fondo America», ovvero una variante piu’ complessa della classica costruzione a sacchetto.

 

Numerose case di moda del tempo commissionavano questa tecnica in quanto garantiva comfort, morbidezza ed eleganza. Mirial e’ un progetto giovane con radici nel passato. Punta a ridare vitalita’ a lavorazioni ormai dimenticate e a riscoprire l’essenza della manifattura marchigiana, cosi’ famosa nel mondo calzaturiero

Slide-storia2.jpeg

Lavorazione "fondo America"

La lavorazione "fondo America" è una variante molto più complessa della classica lavorazione a sacchetto, ed è una costruzione artigianale la cui principale caratteristica è quella di garantire un'elevata sensazione di flessibilità, comfort e morbidezza.

 

La sua peculiarità consiste nel tenere assieme tutti gli elementi della calzatura esclusivamente con una sola cucitura.

 

Attraverso particolari tecniche manuali la tomaia, realizzata esclusivamente con pellami che assicurano elevata morbidezza e resistenza, viene girata e rigirata più volte al fine di inserire i componenti interni, donando così alla calzatura una struttura iper-flessibile. 

In questa lavorazione quindi la tomaia non è montata con le pinze o premonta sulla forma ma è semplicemente infilata.

 

In questo modo la calzatura viene liberata di tutte le componenti rigide utilizzate nelle comuni scarpe, dove gli elementi della calzatura sono incollati o termosaldati con l'utilizzo dei macchinari.

 

La scelta di adottare l’esclusiva lavorazione "Fondo America" è però il punto di forza della calzatura che diventa in questo modo un prezioso oggetto realmente artigianale, unico e riconoscibile per stile e comodità.

IMG_3972.HEIC
IMG_3960.HEIC